Il Festival Del tonno… Il Percorso Della Sostenibilità

Ognuno di noi consuma in media 20 kg di pesce all’anno — quasi il doppio di 50 anni fa1.

Sarebbe difficile immaginare la nostra dieta senza pesce e la domanda globale continua ad aumentare.

Per soddisfare il nostro appetito, stiamo pescando più di quanto l’oceano possa produrre. Abbiamo raggiunto un punto in cui gli ecosistemi marini e molte comunità locali -specialmente nei paesi in via di sviluppo- sono a rischio.

La pesca eccessiva/ Il sovrasfruttamento è diventata la seconda più grande minaccia per i nostri oceani, dopo il cambiamento climatico e, presto, potrebbe non esserci più pesce da pescare, produrre o mangiare.

Fortunatamente, possiamo fermare la pesca non sostenibile. Ma abbiamo bisogno del tuo aiuto!

PAESI IN VIA DI SVILUPPO

L’Unione europea è il principale importatore di pesce al mondo, con oltre la metà importata da paesi asiatici, africani e altri paesi in via di sviluppo, dove molte comunità locali dipendono dalla pesca per sopravvivere.

Il pesce e i frutti di mare sono le merci più commercializzate a livello globale.

800 milioni2 di persone sfruttano il pesce come fonte principale di nutrimento e reddito per le loro famiglie, la maggior parte dei quali vivono in paesi in via di sviluppo.

SIAMO TUTTI COLLEGATI

In un’economia globale, le nostre scelte quotidiane di pesce hanno un enorme impatto sulle risorse marine e sulle persone dall’altra parte del mondo. La pesca eccessiva, per soddisfare la crescente domanda, è una grave minaccia e i governi e il settore della pesca stanno lavorando per combatterlo.

Tuttavia, il consumatore, non deve rinunciare a una fetta di tonno. Quello che può fare è assicurarsi di nutrirsi solo di pesce sostenibile, che viene catturato per causare un minore impatto sulle risorse marine e sulle persone che dipendono da loro.

FONTE: Adattato dal WWF (2016), “La Guida WWF per il consumo di Pesce”

1 FAO. 2016. The State of World Fisheries and Aquaculture 2016
2 LPE, 2014. Sustainable fisheries and aquaculture for food security and nutrition http://www.fao.org/3/a-i3844e.pdf

TONNO INSOSTENIBILE

“Le diverse specie di tonno sono caratterizzate da pesci migratori e grandi predatori. Il tonno è in cima alla catena trofica. Pertanto, la sua scomparsa può avere conseguenze drastiche per gli oceani, nella misura in cui questa specie ha un effetto regolatore sulle altre specie nell’ecosistema marino. Il tonno è considerato vulnerabile allo sfruttamento della pesca, in quanto richiede in media 4 anni per raggiungere la maturità riproduttiva. La sua longevità varia da 8 anni nel caso del tonno rosso (T. albacares) a 40 anni nel caso del tonno (T. maccoyii).

La generalità degli stock di tonno sta raggiungendo il limite massimo di sfruttamento e molti di essi stanno rapidamente diminuendo o esaurendosi. Il tonno rosso, per esempio, è classificato come una specie in via di estinzione nelle riserve atlantiche.

Nel caso di specie di grande valore commerciale come il tonno rosso e il tonno obeso, alcune flotte non cessano di partecipare ad attività illegali quali la pesca pirata, la non dichiarazione delle catture effettuate e le trasbordazioni illegali. Inoltre, i governi non stanno facendo un controllo adeguato delle operazioni “(Greenpeace, 2008).

INSIEME POSSIAMO FARE LA DIFFERENZA – RACCOMANDAZIONI WWF

1) ACQUISTA PESCE CERTIFICATO
Cerca MSC o ASC o segni biologici che indichino che il Loro pesce ha certificati responsabili e proviene da pesca o acquacoltura sostenibile.

2) NON MANGIARE PESCE ‘BEBÉ’
Un pesce al di sotto di una certa dimensione non è ancora adulto e non avrà avuto il tempo di riprodursi. Controlla se stai acquistando pesce adulto. In tal modo, contribuirà a ristabilire i prodotti ittici nei mari.

3) CONTROLLA LE ETICHETTE
Nell’Unione Europea, il consumatore ha il diritto legale di conoscere il nome completo del prodotto che sta acquistando, da dove proviene, se è stato catturato e come, se è fresco oppure congelato. Se non è visibile, è sempre possibile chiedere. Se non è possibile ottenere delle risposte, sarebbe meglio non comprarlo.

Nell’Unione Europea, il consumatore ha il diritto legale di conoscere il nome completo del prodotto che sta acquistando, da dove proviene, se è stato catturato e come, se è fresco oppure congelato. Se non è visibile, è sempre possibile chiedere. Se non è possibile ottenere delle risposte, sarebbe meglio non comprarlo.

Una delle minacce è la pesca a strascico, che consiste nel trascinamento di reti giganti dispiegate lungo il fondo del mare, che causano la distruzione massiccia di habitat e in cui una parte troppo grande che raggiunge la rete non è utilizzabile, oltre a essere catturati i giovani pesci.
Gli esperti propongono diverse misure per accelerare la transizione dall’attuale pesca con reti a strascico ad altre attrezzature da pesca più sostenibili. Saperne di più su questa situazione qui.

4) DIVERSITÀ DEI SAPORI
La diversità nel consumo di prodotti ittici garantisce una pressione più equilibrata sulle risorse marine. La biodiversità rende gli ecosistemi più forti. Diversificare il tuo consumo può essere divertente e aiuta gli oceani!

CODICE DI COLORE

Il codice di colore dal WORLD WILDLIFE FUND è simile a un sistema di semafori. Si basa su dati scientifici pubblici e considera l’impatto che la pesca ha sullo stock delle specie, ma anche sull’ambiente nel suo complesso.

Scopri di più da Acquistare in http://guiapescado.wwf.pt/

  • Prodotti certificati da un sigillo raccomandato MSC, ASC o prodotto biologico
  • Pensa due volte
  • Buona scelta
  • Meglio evitare

Fonte: WWF (2016)

FESTIVAL PERCORSO DEL TONNO

Nell’ambito del Festival, il Vila Baleira Resort è associato alla promozione del consumo sostenibile di pesce e alla conservazione degli oceani, collegando le due organizzazioni della società civile – AIDGLOBAL e ANP / WWF -, al fine di promuovere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG), proclamati dalle Nazioni Unite.

A tal fine, AIDGLOBAL organizza e promuove l’esposizione del documentario con tertulia “Pesca e consumo sostenibili: sfide locali in un mondo globale”, l’9 giugno, alle 15.30, a cui parteciperà Marta Barata dell’Associação Natureza Portugal, a nome del World Wildlife Fund (WWF).

Per i più piccoli e le loro famiglie, AIDGLOBAL svolge il Peddy Paper “Alla scoperta del tonno – sulla via della sostenibilità”, l’8 giugno, alle 15:00.

È previsto, inoltre, un show cooking di ricette di tonno sostenibile, guidato dal rappresentante del WWF, il giorno 8, alle 18:00.

Le tavole del cibo illustreranno l’importanza di tutti a contribuire in un mondo più giusto e sostenibile.

Gli chefs della gastronomia mondiale saranno invitati a registrare messaggi che mirino ad allertare i consumatori sul Consumo Sostenibile di tonno, e tutti i partecipanti potranno scrivere il loro impegno a favore di questo obiettivo.

Partecipa anche tu a questa causa!

AIDGLOBAL – Acção e Integração para o Desenvolvimento Global

AidGlobal

AIDGLOBAL è una Organizzazione Non Governativa la cui missione è di Agire, Includere e Sviluppare attraverso l’educazione, promuovendo una cittadinanza attiva e un cambiamento globale per un mondo sostenibile (www.aidglobal.org).

Attualmente, implementa il Progetto “Educar para Cooperar — Porto Santo e Madeira“, in associazione con la Direzione Regionale per l’Amministrazione Pubblica di Porto Santo, il Comune di Porto Santo e il Sindacato degli Insegnanti di Madeira e che, inoltre, ha il sostegno da parte dell’Hotel Vila Baleira Resort.

L’obiettivo di questo progetto è sensibilizzare, potenziare e formare bambini, giovani, adulti e organizzazioni della società civile delle isole di Porto Santo e Madeira per la mobilitazione intorno allo Sviluppo Sostenibile, alla Cooperazione tra i Popoli e Culture e ai Diritti Umani, attraverso il cinema, incontri, sviluppo di progetti, formazione e costruzione di risorse pedagogiche.

Per ulteriori informazioni, contattare: Sofia Lopes | gab.projectos@aidglobal.org | ​+351 ​​932 469 204 

ASSOCIAÇÃO NATUREZA PORTUGAL (ANP) in associazione con il WORLD WILDLIFE FUND (WWF)

ANP - WWFLa missione dell’ANP, in associazione con il WWF (www.natureza-portugal.org), è la conservazione della biodiversità nazionale e degli ecosistemi forestali, la protezione della biodiversità marina e la promozione della sostenibilità della pesca, la conservazione degli ecosistemi di acqua dolce e le loro risorse idriche. L’ANP interviene anche sulla questione dei cambiamenti climatici e sulla promozione del consumo sostenibile.

Per ulteriori informazioni, contattare: Marta Barata | mbarata@natureza-portugal.org

Maggiori informazioni su facebook, via e-mail o telefonicamente.